PULCE: l’ospite indesiderato che porta prurito e allergie

La pulce è un insetto di 1-4 mm capace di spiccare lunghi salti grazie a un paio di zampe posteriori estremamente forti. Si nutre del sangue di cani, gatti e altri mammiferi e può infestare anche la casa frequentata dal cane.

Diffusione

La pulce è presente in tutta Italia e resiste a lungo anche in assenza di animali da pungere.

Vi ricordiamo che nel negozio L’ISOLA DEI TESORI di Bastia Umbra trovate tutta la linea degli antiparassitari Bayer (ADVANTIX ADVANTAGE e SERESTO) e Merial (FrontLine Combo e FrontLine Tri-Act)

Quando e come si prende

Le pulci possono attaccare tutto l’anno il cane, che s’infesta in due modi: per contatto con un animale infestato oppure direttamente frequentando un ambiente infestato (case, cucce, canili ecc…).

Pulci nell’ambiente domestico

Il ciclo di vita della pulce dura 2-3 settimane e non s’interrompe neanche in inverno perché gli ambienti domestici riscaldati sono per lei un habitat ideale.

Le pulci adulte vivono e si accoppiano sull’animale senza mai abbandonarlo e depongono le uova prevalentemente di notte. Se il cane vive in casa le uova cadono a terra, si schiudono e liberano le larve nell’ambiente circostante. Dalle larve si formano nuove pulci che saltano sul cane infestandolo ulteriormente.

I problemi causati dalle punture di pulce

Oltre a recare fastidio all’animale, le punture di pulce possono causare infiammazioni e forte prurito; dermatite allergica da pulce (o DAP); trasmissione di verminosi intestinali e batteri; debilitazione, dimagrimento e nei casi più gravi anemia.

La Dermatite Allergica da Pulce

Alcuni cani sono allergici alla saliva delle pulci. In questi casi sono sufficienti anche pochissime punture per scatenare una reazione allergica con forte prurito, eritema e perdita di pelo.

Lo sai che…

– La pulce comune (che ha un nome complicatissimo: Ctenocephalides felis) salta per un’altezza che va dalle 100 alle 200 volte la lunghezza del suo corpo, aggiudicandosi così il titolo di campionessa del mondo animale nel salto in alto.

– Polvere di carbone: così vengono chiamati i granelli neri che si trovano sul cane infestato da pulci e che non sono altro che le feci di questi fastidiosi parassiti. Come essere sicuri che si tratti proprio di feci e non di sporco? Basta appoggiare qualcuno di questi granelli su carta assorbente bagnata: se sono feci di pulce la carta si colorerà di rosso bruno.

PULCE: l’ospite indesiderato che porta prurito e allergie