Nutrizione, nutrienti e prevenzione con una dieta bilanciata

Che cos’è innanzitutto nutrizione? Cosa si definisce con questo termine? Dobbiamo premettere subito che nutrizione non è nemmeno sinonimo di alimentazione. Mentre con il termine alimentazione si indicano genericamente tutte le azioni capaci di procurare forza ed energia all’organismo per la sua sopravvivenza, con il termine nutrizione ci si riferisce all’assunzione di alcune tipologie di alimenti in grado di apportare nutrienti nelle giuste quantità e qualità.

Nutrire un organismo è un’azione pressoché quotidiana che fonda sull’idea che lo stato di salute di un essere vivente viene mantenuto tale grazie all’assunzione, attraverso gli alimenti, di alcuni importanti principi nutritivi fondamentali.
Essi sono i carboidrati (gli zuccheri per capirci, presenti nell’amido, il glicogeno, il glucosio, il fruttosio, il lattosio, ecc.), i sali minerali (sostanze in-organiche presenti in quantità ridotta nell’organismo ma fondamentali a realizzare reazioni importanti per creare energia utile all’organismo), i grassi (detti anche lipidi, essi servono a produrre grandi quantità di calorie), gli aminoacidi (quelli essenziali sono 11 per il gatto e 10 per il cane, sono detti essenziali perché si ottengono solo grazie all’alimentazione, non potendo l’organismo produrli autonomamente) e le vitamine (l’”anima della vita”, esse rendono possibili alcune funzioni vitali, e si dividono in vitamine solubili nei grassi e vitamine solubili nell’acqua).

La scienza della nutrizione studia quindi il rapporto tra l’alimentazione e lo stato di salute dell’individuo, considerando vincente l’idea che alcuni problemi di salute (o il semplice mantenimento di uno stato di benessere) possono essere evitati (o la salute consolidata) grazie ad una dieta opportunamente bilanciata.

Di fronte a tanta scelta oggi presente sul mercato spesso il consumatore/proprietario di un animale domestico a quattro zampe si trova in evidente imbarazzo. Il problema è sempre lo stesso: chi mi garantisce della bontà del prodotto? Come posso io consumatore/proprietario scegliere tra un mangime funzionale ed un altro senza incorrere in errori?

L’unica ancora di salvezza è rappresentata dall’etichetta. Un’indicazione sulla salute è costituita da qualsiasi affermazione figurante sull’etichetta, oppure utilizzata a fini pubblicitari o di commercializzazione, secondo la quale il consumo di un determinato alimento può essere benefico per la salute. È il caso di un prodotto alimentare che può “contribuire a rafforzare le difese naturali dell’organismo”.

In Europa i prodotti alimentari che recano indicazioni nutrizionali e sulla salute sono sempre più numerosi. La normativa comunitaria dispone di un Regolamento per armonizzare, a livello comunitario, l’uso delle indicazioni nutrizionali o sulla salute sui prodotti alimentari, che devono essere chiare, corrette e corroborate scientificamente.
Il Regolamento comunitario afferma che solo i prodotti che hanno reali benefici nutrizionali e sulla salute devono poter recare dette indicazioni sull’etichetta ai fini della loro commercializzazione, per permettere ai consumatori una scelta informata e ragionata degli alimenti da acquistare.

Presso il punto vendita Zampy Superstore di Ancona avete la fortuna di poter usufruire delle competenze della nostra informatrice farmaceutica Lucia, sempre pronta a rispondere alle vostre domande ed alle esigenze del vostro amico a quattro zampe.