Gli animali non sono giocattoli: la campagna AIDAA nelle scuole

L’obiettivo della campagna “Gli animali non sono giocattoli” e’ quello di insegnare ai bambini delle scuole materne ed elementari a convivere con gli animali, acquisendo a poco a poco la consapevolezza che i nostri amici a quattro zampe non sono giocattoli.

Grazie ad incontri organizzati nelle scuole materne ed elementari con i volontari AIDAA, l’Associazione Italiana Difesa Ambiente e animali, attraverso la presenza in classe di animali di piccola taglia come, ad esempio, conigli, cani, criceti, topolini bianchi, grazie anche al supporto di materiale AIDAA relativo alla gestione del rapporto tra il bambino e l’animale domestico e con l’ausilio di immagini si cercherà di insegnare ai bambini a stare bene con gli animali, educando in particolare all’amore per gli altri esseri viventi e spiegando che anche gli animali domestici sono esseri viventi con una loro personalità in grado di sentire amore e dolore allo stesso modo di noi umani.

Tutto questo alla presenza del personale docente al quale viene lasciata una o più copie omaggio del volumetto “Micio e Fid per affrontare ogni situazione”. Un ausilio per poi sviluppare gli argomenti riguardanti la convivenza con Micio e Fido nelle più svariate situazioni sia con i bambini e con i genitori.

La campagna AIDAA “Gli animali non sono giocattoli” partita come detto dal Molise (da Campobasso per la precisione) da settembre viaggia su scala nazionale. Le scuole materne ed elementari che desiderano essere coinvolte in questo progetto possono farlo chiamando direttamente la presidenza AIDAA al numero 02 22228518 oppure inviando una email all’indirizzo di posta elettronica direttivo.aidaa@libero.it.